Informativa sui cookies

Chiusura chiese per quarantena il 31 dicembre e 1,2,3 gennaio 2021.

A seguito di un caso di positività al Covid-19 riscontrato nella Comunità Salesiana di Gorizia

e su disposizione del Vescovo,

le chiese delle tre parrocchie salesiane saranno chiuse e le celebrazioni sospese fino al 3 gennaio.

Domenica 3 gennaio, alle ore 11:30 presso la chiesa di Sant’Ignazio,
sarà celebrata la Santa Messa per la Comunità Pastorale Salesiana (parrocchie di Straccis, Piazzutta, San Pio X).

IL TEMPO DI AVVENTO

Con questa domenica 29 novembre 2020 è iniziato l’Avvento: è il periodo di quattro domeniche, seguite dalle relative settimane, che precedono il 25 dicembre e nacque storicamente, in analogia alla quaresima rispetto alla Pasqua, come tempo di purificazione e di attesa del Natale del Signore. La parola “Avvento” significa “venuta”, “arrivo”, e nell’antichità, anche prima del cristianesimo, era utilizzata per indicare il grande evento costituito dall’arrivo in città di un sovrano o di una grande personalità, che richiedeva imponenti preparativi.
Questo è il senso dell’attesa cristiana: preparandoci alla festa di Natale, riconosciamo che quel Bambino attende di essere pienamente Signore nel cuore di ciascuno di noi; attende che riconosciamo i segni della sua presenza in mezzo a noi, perché possa riconoscerci come suoi discepoli.
Tra i grandi modelli spirituali che la Liturgia propone nell’Avvento troviamo gli antichi profeti, soprattutto Isaia; san Giovanni Battista, che
additò come presente l’Agnello di Dio che prende su di sé il peccato del mondo; e soprattutto la Vergine Maria, che accolse il Figlio di Dio
prima nel cuore e nella vita, e poi nel suo grembo verginale.
Le quattro domeniche di Avvento rispondono ad uno schema comune:
nella prima si contempla la gloriosa manifestazione del Salvatore alla fine dei tempi; nella seconda la persona e la predicazione di Giovanni
Battista; nella terza, chiamata anche “domenica della gioia”, l’attenzione è ancora sul ministero del Battista.La quarta domenica di Avvento,ripropone gli eventi che precedettero immediatamente la Nascita di Cristo.
Cogliamo direttamente dalla mano del Signore il grande dono dell’AVVENTO ed impegniamoci in una seria preparazione al santo Natale.
don Agostino

Proviamo a ripartire con fiducia

A tutti i parrocchiani e a tutti i nostri lettori un cordiale saluto.

Riprendiamo la pubblicazione del foglietto settimanale della Comunità
Pastorale “Don Bosco”.
In questo periodo tutto riparte, dopo le ferie, e riprenderanno anche
le scuole. Auguriamo a tutti, scolari, studenti e lavoratori, un buon impegno,
un buon lavoro e la soddisfazione di raggiungere buoni risultati
finali.
Il Coronavirus condiziona non poco la nostra ripartenza obbligando a
molta precauzione e molta attenzione. Non ci scoraggiamo: il virus lo
vinceremo noi.
Anche quest’anno, come il precedente, si apre con importanti novità.
Sono stati destinati ad altro incarico a Tolmezzo (UD) e a Schio (VI)
don Gustavo e don Paolo:
li ringraziamo per l’impegno che hanno profuso quando sono stati da noi;
auguriamo un buon inserimento nelle
nuove destinazioni e tante soddisfazioni pastorali.
Al loro posto sono arrivati don Paolo da Pordenone e don Gioacchino
da Trieste. Ad essi vada il nostro più cordiale “benvenuto” e l’augurio
di trovarsi bene con noi, collaborando insieme. Assicuriamo loro tutto
il nostro appoggio.
Ringraziamo continuamente il Signore per i numerosi doni con i quali
sempre ci accompagna.
Buona ripresa e buon lavoro a tutti!

don Agostino